Saldatura acciaio inox

I materiali di solito utilizzati per la costruzione di telai, cisterne industriali, silos con tramoggia metallica, pastorizzatori, trasportatori a coclea e tramogge per il trasporto e lo stoccaggio di cereali, farina, polveri e materiale granulare in genere sono acciai strutturali che si prestano alla perfezione alla saldatura, capaci di garantire un sufficiente valore di resilienza e di resistenza alla corrosione.

La saldatura dell’acciaio inox è una tra le peculiarità che rende Italfer un vero e proprio punto di riferimento nel campo delle lavorazioni in acciaio inox e della costruzione di carpenterie metalliche anche conto terzi.

La nostra officina è, infatti, dotata di impianto barrasaldante automatico e macchine per saldatura TIG, Mig e a Elettrodo.

Per richiedere ulteriori informazioni oppure un preventivo gratuito, contattaci!

Saldatura TIG

La saldatura TIG (Tungsten Inert Gas) è un procedimento di saldatura ad arco con elettrodo infusibile di tungsteno sotto protezione di gas inerte, che può essere compiuto con o senza metallo di apporto.

Si tratta di un metodo di saldatura molto diffuso, grazie al quale è possibile creare giunti di elevata qualità.

Il procedimento di saldatura TIG si basa su una torcia dove è inserito l’elettrodo in tungsteno, attorno a cui fluisce il gas di protezione, che tramite un bocchetto di materiale ceramico è portato sul bagno di fusione. È indispensabile che l’elettrodo non entri in contatto diretto con il pezzo da saldare, altrimenti il processo di saldatura si interrompe. Gli operatori specializzati hanno il compito di muovere la torcia lungo il giunto per spostare il bagno di fusione, posizionando l’elettrodo infusibile di tungsteno a una distanza precisa che deve rimanere tale.

Tale procedimento, ideale quando si ha necessità di saldare piccoli spessori di materiale, può essere automatizzato.

Saldatura MIG

La saldatura MIG (Metal-arc Inert Gas) o MAG (Metal-arc Active Gas) è un procedimento di saldatura a filo continuo: la protezione del bagno di saldatura avviene grazie a un gas di copertura, che fluisce dalla torcia sul pezzo da saldare.

Questo tipo di procedimento assicura un’elevata produttività e una sufficiente flessibilità di impiego, e in più la presenza di gas consente di operare senza scoria, aumentando l’economicità rispetto alla saldatura a elettrodo.

Questa tecnologia permette di saldare acciai sia austenitici sia ferritici, leghe di metalli leggeri, come l’alluminio, leghe di nickel, leghe di rame e leghe di titanio.

Esiste una differenza sostanziale tra i processi di saldatura MIG e MAG:

  • La saldatura MIG ad arco elettrico avviene sotto protezione gassosa inerte e con filo elettrodo fusibile su acciai inossidabili;
  • La saldatura MAG ad arco elettrico avviene sotto protezione gassosa attiva e con filo elettrodo fusibile su acciai al carbonio, acciai inossidabili, alluminio e leghe.

Saldatura a Elettrodo

La saldatura a elettrodo rivestito (saldatura ad arco con elettrodo protetto) è il metodo impiegato per la lavorazione di un gran numero di metalli e leghe e anche all’aria aperta.

Durante il procedimento di saldatura, l’elettrodo fonde insieme ai componenti del rivestimento. Sono i tecnici saldatori a gestire il bagno di saldatura.

L’azienda Italfer, specializzata nella saldatura dell’acciaio inox, è a disposizione di chiunque voglia avere maggiori informazioni in merito ai servizi che è in grado di fornire.